sabato 1 ottobre 2016

Recensione: "La ragazza silenziosa" di Luigi Mancini

Buon sabato a tutti,
oggi sono qui con la recensione dell'ultimo libro scritto da Luigi Mancini "La ragazza silenziosa", ho acquistato questo libro la settimana scorsa alla fiera "Ricomincio dai Libri", dove ho avuto modo di assistere alla presentazione del libro e conoscere l'autore (Qui il post relativo alla fiera).

La Trama:
Manuel De Luca vive diviso a metà: da una parte la sua routine a Reggio Emilia, il lavoro da copywriter e la frequentazione del Kiss Café, gestito dalla bella barista Nicole; dall’altra i ricordi di un passato fatto di momenti felici, in cui le scene domestiche, l’esempio paterno e la dolcezza di sua madre si affiancano agli incontri intensi con una compagna di scuola. Quello per la ragazza silenziosa è un amore casto, fatto di sguardi e attese, un legame fortissimo che non ha mai avuto un esito.
Ma il passato è destinato a riaffiorare nel corso di un’uscita con Grido, il compagno a quattro zampe di incantevoli passeggiate in campagna; Manuel sarà costretto a chiedersi se rivedrà mai la sua anima gemella: dov’è Giulia?

La mia recensione:
"Per quello che mi riguarda, se un libro è ben scritto, lo trovo sempre troppo corto." Cit. Jane Austen
Oggi la mia recensione comincia così, già dalla presentazione avevo capito che questo libro poteva piacermi... certe cose le senti, e non mi sbagliavo. 
Ho appena terminato il mio viaggio con Manuel e Giulia; ma avrei voluto continuare a leggere di questi due innamorati per mille pagine ancora. Un bellissimo romanzo, un viaggio sorprendente in una Reggio Emilia a me sconosciuta, ma descritta in un modo così suggestivo che mi sembra di esserci stata davvero in quei luoghi. Ho amato questo libro fin dalle prime pagine, prosa e poesia si intrecciano creando qualcosa di meraviglioso, fino ad ora solo Luigi Mancini è riuscito a coinvolgermi così, uno stile ipnotico, coinvolgente, unico, sì, lui è in grado di tessere le parole in modo magistrale... arriva dentro, scava in fondo, le sue non sono mai solo parole, ma sempre qualcosa di più. Mi sono persa e ritrovata tra quelle righe, in mezzo a quelle pagine, La storia narrata ne "La ragazza silenziosa" è una storia d'Amore . Un Amore casto, puro, "non vissuto", ma non per questo meno reale, forte, intenso e struggente. Anzi forse proprio perchè è un Amore fatto di sguardi, resterà eterno senza farsi corrodere dalla realtà. 


Ho amato questo libro così tanto per svariati motivi, per come è scritto, per i personaggi, perchè ognuno di noi custodisce dentro il  ricordo di un amore "non vissuto", per la timidezza di Manuel e Giulia... che mi ricorda così tanto la mia.

Vi lascio un paio di frasi, tra quelle che ho sottolineato e poi trascritto;

E' straziante l'incontro delle persone silenziose; parlarsi è difficile, ma è molto facile riconoscersi e sentirsi, riuscire a comunicare al di là delle parole banali di chi si incontra per la prima volta. Tu e io, invece, inventiamo un curioso legame: incontri casuali, senza parole nè un cenno di saluto. Una storia di sguardi, di milioni di frasi che entrambi non riusciamo a dire.


Ci sono anime
che, anche se distanti,
eludendo la prigionia 
della carcassa umana,
riescono a incontrarsi 
negli angoli più sperduti
dell'universo, 
dove si sfiorano
mentre il buio brucia
dove si amano
con infinita ferocia.



Ecco "La ragazza silenziosa" è tutto questo e molto di più, questa storia d'amore con quel pizzico di mistero che ti incatena alle pagine, merita davvero di essere letta!

Quindi ancora una volta ringrazio l'autore, Luigi Mancini per le emozioni che ha saputo regalarmi attraverso la sua meravigliosa scrittura! 

Vi segnalo anche che oggi e domani potete trovare sul sito www.lesflaneursedizioni.it "La ragazza silenziosa" in sconto al 50% con spedizione gratuita.


Bene lettori, per oggi è tutto... io vi saluto e vi bacio ^_* dandovi appuntamento al prossimo post!




Nessun commento:

Posta un commento